C'è posta per me?




Noi adulti siamo ormai abituati a ricevere sms, mail e messaggi in continuazione, ma i bambini, che vivono (o che dovrebbero vivere) in un mondo privo di tecnologia, non ricevono mai comunicazioni personali. Un tempo si inviavano cartoline dalle vacanze da parenti e amici, ed era bellissimo trovarne una in bucalettere. Ma oggi? Per fortuna ci sono i nonni, che a volte inviano ancora una cartolina, una letterina, ed è una festa! Siccome so quanto faccia piacere ai miei figli, per principio ho sempre inviato auguri di Natale e inviti alle feste di compleanno in forma rigorosamente cartacea, indirizza, affrancata e inviata per posta, quella vera, quella che ti recapita a casa un pensiero scritto a mano, tangibile e conservabile! Quindi, anche quest'anno, gli inviti di Valentina alla sua festa di compleanno arriveranno ai suoi amichetti direttamente a casa. 
Invece di aprire l'ennesima chat impersonale, che intasa il telefono e non arriva ai bambini, ma ai loro genitori... non è meglio prendersi il tempo per creare un invito insieme al proprio bimbo/a? I bambini sono sempre molto entusiasti, e orgogliosi, quando possono produrre personalmente qualcosa "da grandi". Progettare, stilare una lista di invitati, compilare e affrancare le cartoline, fare una passeggiata fino alla prima bucalettere, e imbucare gli inviti fa già parte della festa, e regala un momento di gioia anche agli ospiti che, finalmente, riceveranno posta! 

Quest'anno Valentina ha disegnato un bicchiere di acqua frizzante con dentro un magico unicorno marino, simbolo della sua passione per i cavalli, per il mondo della fantasia e di una festa che si svolgerà in acqua. Per le buste invece ha scelto dei francobolli speciali e quello perfetto per noi lo abbiamo trovato sul sito della Posta Svizzera. Vi chiederete cosa c'entri un gatto con un party in piscina. Beh c'entra eccome! Chi segue le nostre avventure sa bene quanto Max sia diventato importante nelle nostre vite, e anche in quelle di tutti i bambini della scuola elementare del nostro comune... Lui ha infatti preso l'abitudine di andare a scuola, ma solo per la ricreazione! Al suono della campanella è sul piazzale e aspetta di giocare con i bambini, e perfino le maestre non sanno resistere al suo fascino da piccolo rubacuori a quattro zampe. E così, il francobollo è una promessa, perché al party ci sarà anche Max!




Ho parlato di: Pubblicità per Swisspost, La Posta Svizzera, francobolli, inviti di compleanno, festa in piscina, scrivere e spedire lettere, filatelia.

Commenti

Post più popolari