In barba a tutti!


Quello del barbiere è un mestiere antichissimo, che nel corso dei secoli ha servito tutte le classi sociali. Per strada, nelle botteghe più o meno lussuose, e in forma privata, per le classi sociali più elevate. Dopo un periodo nel quale sembrava estinto, oggi è tornato, rinnovato, ma con tutto il fascino del passato. Oggi i Millennial amano la barba completa, folta ma perfettamente curata e tagliata che, non sembra, richiede molte più attenzioni di un volto perfettamente rasato. Ed ecco allora, da un po’ di tempo a questa parte, il ritorno dei barbieri, quelli veri, che lavorano secondo tradizione in locali retrò, arredati con materiali decisamente maschili come il cuoio, il legno e l’acciaio cromato, in uno stile elegante ed essenziale che ha da sempre caratterizzato questa professione. Oggi i ritmi lavorativi non consentono più il rituale lento e quotidiano che si concedevano i nostri nonni, e andare dal barbiere è diventato un piccolo, grande omaggio da concedersi nei rari momenti liberi, ma forse proprio per questo, è ancora più necessario. E dal barbiere ci va chi la barba ce l’ha, e la vuole curare, e chi invece desidera una rasatura a regola d’arte, e concedersi una coccola d’altri tempi, benefica in questi come non mai…
Io ho portato mio marito da Sir Marcus Barber Shop a Bellinzona, dove si sono presi cura di lui con professionalità e quel tocco di classe ed eleganza che mio marito apprezza, e merita! 
Se non sapete cosa regalare alla vostra metà per Natale, magari un buono per una trattamento completo, oppure un abbonamento per poter curare regolarmente la barba potrebbe essere un'idea... coi baffi!

Ho parlato di: bellezza uomo, barba, barbiere, Sir Marcus Barber Shop Bellinzona

Commenti

Post più popolari