Attenti a quella borsa...



Non so cosa abbiate voi nelle vostre borsette, forse specchietto, uno di quei meravigliosi flaconi da porchette con il vostro profumo, un portamonete e un fazzoletto di tessuto con le iniziali... Beh, mi piacerebbe moltissimo fosse così anche per me, e potrei cambiarla ogni giorno, in base al look. Invece la mia borsa fa schifo, ve lo dico senza mezzi termini. Al punto che se il richiamo dell’antitetanica è scaduto, è meglio non metterci le mani. Esagerata? Mica tanto.. Attorno alle chiavi, a un paio di pacchetti di fazzoletti, al portafoglio (che è sul punto di esplodere, e non per i soldi) a una trousse, che invece di contenere specchietto, rossetto e cipria, è piena di cerotti, disinfettante in salviette, antistaminici, unguenti anti lividi e anti punture di insetti, prendono vita fazzoletti usati di ogni membro della famiglia, confezioni vuote (ma briciolose) di cracker, scontrini del supermercato e dei parcheggi (in parte appallottolati), gomme da masticare (nella loro confezione, in parte sgusciate fuori), matite colorate sparse, quadernetti da colorare, giocattolini vari, e poi briciole, capelli, qualche coriandolo dell’ultimo carnevale, cartine non ben definite e poi tutto ciò che gli altri membri della famiglia mi chiedono di mettere “un attimo nella tua borsa”. Ecco, sopra tutto questo marasma batterico, a volte ci piomba anche un Chupa Chups leccato a metà. Orrore! E così, rovistando sul fondo, mi sono capitati in mano un lecca lecca schifoso (incollato sulla fodera della borsa) e una scatoletta che conteneva una sorpresa. Ho fatto uno più uno, letteralmente, e con un trapano ho trasformato la scatoletta in un guscio salva borsa (dalle macchie) e salva bimbi (dai batteri).

Ho perlato di: vita da mamma, borsette, igiene, idea creativa.

Commenti

Post più popolari