Una (torta) di mele al giorno...



... leva il medico di torno! 

Non c’è niente di più emozionale, avvolgente, confortante del profumo di torta di mele che si diffonde per casa. Quel profumo che in un baleno ti proietta nel passato e nella cucina della mamma, o in quella della nonna. La torta di mele è un simbolo, un gesto arcaico, un atto d’amore. Ogni bambino ne dovrebbe conoscere il gusto dolce e compassionevole come una coccola. Io ho cominciato a cucinare proprio preparando questo dolce. Facilissimo, perfetto per una rapida merenda. In Svizzera è un grande classico, ma bisogna fare una distinzione tra Apfelkuchen e Apfelwähe. In italiano, la prima è la torta di mele, ossia un impasto lievitato a base di farina, burro, zucchero e uova nel quale si sprofondano mezze mele affettate. La seconda potremmo chiamarla crostata di mele, anche se non è corretto. La crostata si fa con la pasta frolla e la marmellata, mentre l’Apfelwähe prevede una base di pasta sfoglia o per Wähe appunto, mele e un cremoso Guss, che corrisponde più o meno a una crema, che però non è pasticcera! Insomma, una cosa tutta svizzera! Se vi va di provarla dovrete venire qui, oppure potete provare la mia ricetta, che però è, come per ogni famiglia, la mia personalissima versione.

APFELWÄHE A MODO MIO


1 pasta per Wähe, ma andrà bene anche la pasta sfoglia
3 o 4 mele rosse dolci
1 uovo
200 g di crème frâiche
Scorza di limone
Mandorle tritate
3 C di zucchero
Cannella 


Stendere la pasta nella teglia e forare più volte il fondo con una forchetta. Ricoprire il fondo con una spolverata di mandorle. Pelare le mele, affettarle e disporle a cerchi, a direzioni alterne (un anello in senso orario, uno in senso antiorario,...). Questa operazione, oltre ad avere un senso estetico, permette al Guss di distribuirsi meglio tra le fette di mela. In una ciotola montare il tuorlo con lo zucchero, aggiungere un po' di scorza di limone, una spolverata di cannella e la crème frâiche e mescolare delicatamente. Distribuire la crema sulle mele e infornare a 180 °C per ca. 25 minuti, o fino a quando la pasta e il Guss saranno dorati.

Commenti

Post più popolari