Sciare, che pre...ssione!




Le Alpi svizzere sono meravigliose, le montagne sono in grado di offrire panorami mozzafiato, nel vero senso della parola, quando si sta a oltre 3 mila m/slm!  Sciare poi è divertente, a patto di essere sufficientemente bravi (e allenati). Epperò, accidenti, questo passatempo ha un paio di rovesci della medaglia da non sottovalutare. È vero che io sono nata in agosto, e l'estate è il mio mese. Amo il caldo, il sole, il mare e i tropici, però, alzarsi la mattina presto, in vacanza, fare colazione quasi all'alba per iniziare la vestizione a cipolla, anzi a noce di cocco, in locali caldissimi, con la inevitabile conseguenza di uscire di casa già sudati, a temperature ben al di sotto dello zero. "Preso tutto? Guanti, caschi, occhiali, tonnellate di fazzoletti, soldi (tanti, troppi!), sci, bastoni, crema da sole, crema anti freddo, balsamo per labbra... Ok, andiamo e che Dio ce la mandi buona". Se si è davvero molto fortunati, non sarà necessario caricare tutto in auto (e qui stendo un velo pietoso) e ci si potrà recare agli impianti di risalita a piedi (piedi... che eufemismo, quando si sta infilati in due blocchi di cemento) o con i mezzi pubblici, ma poi ci sarà da fare la prima di una lunga, estenuante serie di code: per comprare la giornaliera, per salire sulla funivia, per prendere la seggiovia, per mangiare, per fare pipì (ma vogliamo discutere della vestizione in un bagno pubblico, magari di una bambina piccola? Meglio di no!) per riprendere il mezzo pubblico che, se tutto è andato bene, vi riporterà a casa (vi evito la descrizione di un ipotetico, ma non così remoto rischio di finire al pronto soccorso, e parlo per esperienza. Che se avete educato i vostri figli a non fare scenate, ad essere forti e dignitosi, il loro dolore verrà sminuito e vi dovrete arrangiare da soli...). E poi il freddo, sempre e comunque. Se invece decidete di sciare a carnevale, o addirittura a Pasqua, magari soffrirete meno il freddo, ma dovrete nascondere un'orripilante abbronzatura a maschera sotto chili di fondotinta. La sera non fate programmi, tenterete di riattivare la circolazione delle estremità sommersi in una vasca bollente (se però non siete in una camera d'albergo che dispone solo di box doccia), e cascherete morti sul letto come mosche. Ma non preoccupatevi, la mattina dopo, dal letto neanche riuscirete ad uscire, tali saranno i dolori muscolari in parti del corpo che nemmeno sapevate di avere. 
Ecco. Bellissimo sciare. Fantastiche le vacanze invernali. Soprattutto quando, seduti sulla seggiovia, ad occhi chiusi (perché il riverbero potrebbe bruciarvi le cornee) starete a sognare le ferie estive: un costume, un pareo e stop. 

Ho parlato di: vacanze invernali, sci, inverno, montagna.

Commenti

Post più popolari